Elenco notizie

  • Sostenibilita
  • ---Acquisti ecologici
  • ---Agenda 21
  • ---Certificazione ambientale
  • ---Educazione ambientale
  • ---PAAR



Gli acquisti verdi, i CAM e le buone pratiche pubbliche e private sul tema saranno al centro dell’evento previsto per domani, giovedì 15 marzo 2018 alla Ex Manifattura Tabacchi in Viale Regina Margherita 33, Cagliari, dalle ore 9.30 alle 18.00: una giornata di testimonianze, incontri e confronti, denominata Vision fair.


"Il nuovo Piano conferma l'impegno della Regione Sardegna per la sostenibilità, in linea con la Strategia Europa 2020 che propone una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, per un'economia più efficiente sotto il profilo delle risorse, più verde e più competitiva", ha commentato l'assessora Spano.


Il “Servizio di supporto tecnico per l’attuazione del progetto LIFE GPP BEST” è stato avviato dal Servizio Sostenibilità ambientale e sistema informativo (SASI) dell’Assessorato della difesa dell’ambiente. Si tratta di un servizio attivato nell’ambito del progetto LIFE GPP BEST, del quale la regione Sardegna è partner insieme alla regione Basilicata (capofila), alla regione Lazio, al Ministero dell’ambiente, dell’acqua e delle foreste della Romania e alla fondazione Ecosistemi.


A partire dal 3 Novembre 2017 è on line la versione beta del nuovo portale tematico istituzionale SardegnaAmbiente. Il sito, a seguito di un importante lavoro di reingegnerizzazione, è stato ottimizzato e reso più moderno sia nella veste grafica, sia nei contenuti e nelle funzionalità che vengono messe a disposizione dei cittadini.


Il 19 gennaio 2017 hanno avuto inizio le attività di sperimentazione del secondo stralcio funzionale del Sistema Informativo Regionale Ambientale (Sira) con alcune Imprese operanti sul territorio regionale e con il Servizio Valutazioni Ambientali dell'Assessorato della Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna. Il patrimonio regionale di dati ambientali del SIRA e le nuove funzionalità sviluppate sono ora a disposizione delle Imprese grazie a un protocollo tra Regione e Confindustria Sardegna, finalizzato alla semplificazione dei procedimenti ambientali.