Strumenti per l'attuazione del GPP

 

Questa nuova pagina degli acquisti pubblici ecologici nasce per favorire la promozione di modelli di consumo e produzione sostenibili attraverso l’offerta di strumenti operativi per il Green Public Procurement (GPP).

Qui è possibile scaricare documenti di gara tipo elaborati sulla base dei Criteri Ambientali Minimi (CAM), adottati dal Ministero dell’Ambiente e in coerenza con gli EU GPP criteria.

Rivolti a tutte le stazioni appaltanti del territorio regionale, i documenti sono concepiti come strumenti operativi per l’elaborazione di bandi di gara conformi ai CAM, resi obbligatori dall’art. 34 del Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs 18 aprile 2016, n. 50). La loro redazione è stata curata in modo da rendere più semplice l’applicazione dei CAM che, essendo un qualcosa di relativamente nuovo, possono apparire ad alcuni operatori un po’ ostici. Per questo motivo è stato adottato un testo autoesplicativo che indica le azioni che il redattore del bando deve svolgere, ovvero i contenuti da inserire, le scelte da operare, ecc. Con questa modalità si è guidati passaggio per passaggio nella compilazione degli atti, naturalmente con la logica che i contenuti devono essere definiti dalla stazione appaltante in base alle specifiche esigenze. Si consiglia in ogni caso l’esecuzione di un’analisi di mercato al fine di verificare la presenza di articoli conformi ai CAM e rispondenti alle proprie esigenze, magari utilizzando i contatti pregressi con le altre stazioni appaltanti – maturati anche durante i seminari organizzati dalla RAS –, in modo da condividere le proprie esperienze e diffondere le buone pratiche.

Ciascun modello si compone di:

  • uno schema esemplificativo di disciplinare di gara, in cui è evidenziata l'applicazione della normativa relativa ai CAM e al Codice dei contratti pubblici (redatto utilizzando il Bando Tipo di ANAC);
  • un esempio di capitolato speciale d'appalto, che prevede l'applicazione dei CAM comprensivi dei più idonei sistemi per la verifica di conformità.

Maggiori dettagli sui singoli bandi tipo sono riportati nella premessa di ciascun documento.

Questi strumenti non sono concepiti come schemi esaustivi, bensì come modelli di supporto per la stesura di disciplinari e capitolati “verdi”, da adattare alle esigenze specifiche delle amministrazioni.

I documenti sono forniti esclusivamente come supporto: la Regione non si assume alcuna responsabilità in merito all’uso e ad eventuali problemi o difficoltà insorte; la stazione appaltante e il RUP sono i soli responsabili dell’utilizzo dei documenti utilizzati.

Si specifica che le sezioni generali, che riguardano la descrizione dell'oggetto dell'appalto e gli elementi di tipo economico e amministrativo, hanno carattere esemplificativo e potranno essere rimodulate per rispondere alle effettive necessità dell'ente appaltante.

A tal proposito, le amministrazioni interessate sono invitate a condividere suggerimenti o proposte per contribuire al loro perfezionamento, nell’ottica di creare una rete virtuosa per il trasferimento di informazioni di interesse generale e di una miglior diffusione della cultura del Green Public Procurement (GPP).

Eventuali suggerimenti o proposte possono essere inviate al seguente indirizzo e-mail sgoddi@regione.sardegna.it

 

Consulta i documenti