Valutazione di Incidenza Ambientale

 

La valutazione di incidenza consiste nella valutazione degli effetti che la realizzazione di piani, progetti ed interventi può avere sulle aree della rete "Natura 2000" (Siti di Importanza Comunitaria - SIC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS) e Zone Speciali di Conservazione (ZSC).

Tale procedura è stata introdotta dall’articolo 6, comma 3, della Direttiva 92/43/CEE "Habitat" con lo scopo di salvaguardare l’integrità dei siti attraverso l’esame delle interferenze di piani e progetti non direttamente connessi alla conservazione degli habitat e delle specie per cui essi sono stati individuati, ma in grado di condizionarne l’equilibrio ambientale.

Per i progetti e gli interventi che si presuppone non determinino un'incidenza particolarmente significativa, la procedura è avviata in forma di screening. Il proponente dovrà fornire la documentazione tecnica descrittiva che consenta di capire e localizzare l’intervento. Qualora gli elementi forniti da tale relazione di sintesi non siano sufficienti a formare oggetto di valutazione, l'iniziativa dovrà essere riproposta accompagnata dallo studio di incidenza conforme all’allegato G del DPR 357/97 e s.m.i.

Lo studio di incidenza deve individuare e valutare gli effetti che l'iniziativa può avere sui Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e/o sulle Zone di Protezione Speciale (ZPS) e sulle Zone Speciale di Conservazione (ZSC).

Consulta il link
Procedimento di Valutazione di Incidenza Ambientale

 

Ultime notizie

Il Servizio Valutazioni Ambientali informa che la fase di consultazione pubblica del Piano Regionale Faunistico Venatorio è stata prorogata di ulteriori 20 giorni.
Il Servizio Valutazioni Ambientali informa che il Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, ai sensi di quanto disposto dall’art. 12 dell’allegato C alla D.G.R. 34/33 del 07.08.2012, ha depositato il Piano Regionale Faunistico Venatorio, il Rapporto Ambientale, la Sintesi non tecnica e lo Studio di Incidenza Ambientale.
Tutte le novità »