Valutazione Ambientale Strategica

 

"La valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente naturale” è stata introdotta nella Comunità europea dalla Direttiva 2001/42/CE, detta Direttiva VAS, entrata in vigore il 21 luglio 2001, che rappresenta un importante contributo all’attuazione delle strategie comunitarie per lo sviluppo sostenibile rendendo operativa l’integrazione della dimensione ambientale nei processi decisionali strategici.

A livello nazionale la Direttiva 2001/42/CE è stata recepita con la parte seconda del D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 entrata in vigore il 31 luglio 2007, modificata e integrata dal D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4 entrato in vigore il 13/02/2008 e dal D. Lgs. 29 giugno 2010, n. 128 pubblicato nella Gazz. Uff. 11 agosto 2010, n. 186.

L’autorità procedente, rappresentata dalla pubblica amministrazione che elabora il piano/programma, ovvero, nel caso in cui il soggetto che predispone il piano/programma sia un diverso soggetto pubblico o privato, dalla pubblica amministrazione che recepisce, adotta o approva il piano o programma, contestualmente all’avvio del processo di formazione del piano/programma, avvia la valutazione ambientale strategica che comprende:

  •    l’elaborazione del rapporto ambientale;
  •    lo svolgimento di consultazioni;
  •    la valutazione del rapporto ambientale e degli esiti delle consultazioni;
  •    la decisione;
  •    l’informazione della decisione;
  •    il monitoraggio.

Le modalità di svolgimento, i contenuti e i soggetti coinvolti per ciascuna delle fasi sopra indicate sono stabilite dalla parte II del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i. r dalla D.G.R. 34/33 del 07.08.2012

Ultime notizie

Vai a tutte le notizie »


Il Servizio SVASI rende noto che sono disponibili online le presentazioni proiettate in occasione dell’incontro territoriale svoltosi a Cagliari in data 17 maggio 2022, finalizzato alla raccolta delle osservazioni e delle istanze dei territori ricadenti nell’ambito costiero del Sud Sardegna, compreso tra Baunei-Santa Maria Navarrese e Arbus. È possibile, inoltre, partecipare alla raccolta di idee progettuali e contribuire così attivamente ai successivi workshop di geodesign, tramite l’app scaricabile all’indirizzo https://survey.geodesignhub.com/qdcx/.
Il Servizio SVASI rende noto che nell’ambito della VAS del Piano Regionale della Rete della Portualità Turistica (PRRPT), sono stati calendarizzati quattro incontri territoriali nelle sedi di Cagliari, Porto Torres, Arzachena e San Teodoro, indirizzati ad attivare un confronto diretto con tutti i soggetti portatori di interesse, pubblici e privati, sulle tematiche affrontate nel PRRPT, con la finalità di raccogliere osservazioni sugli obiettivi e scenari di Piano.
Il Servizio SVASI informa che la Direzione Generale del Centro Regionale di Programmazione, in qualità di autorità procedente, in conformità a quanto disposto dall’art. 13 del D.lgs. 152/2006, ha provveduto al deposito del Programma in oggetto, completo di tutti gli elaborati a corredo. Eventuali osservazioni dovranno essere presentare entro 45 giorni.
Il Servizio Sostenibilità ambientale, valutazione strategica e sistemi informativi rende noto che con Determinazione n. 10637/326 del 27.04.2022 è stato emesso il Parere Motivato di cui all’art. 15 della Parte II del D. Lgs. 152/2006 (e s.m.i.), relativo al procedimento di VAS del Piano di Gestione della ZPS ITB 013019 “Isole del Nord-Est fra Capo Ceraso e Stagno di San Teodoro”, predisposto dal Consorzio di Gestione Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo.
Il Servizio SVASI rende noto che sono disponibili online i materiali relativi all’incontro del 22 febbraio 2022, che ha dato avvio al ciclo di incontri partecipativi finalizzato al coinvolgimento di tutti i portatori di interesse nel processo di formazione del Piano Regionale della Rete della Portualità Turistica (PRRPT) nell’ambito del processo di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).