Aree costiere

 

La gestione e pianificazione dell’ambiente costiero richiede un’analisi multisettoriale in quanto si tratta di un sistema modellato e influenzato dalle interazioni che intercorrono tra i processi che si sviluppano nell’entroterra (es. trasporto solido) e quelli che avvengono in mare (es. fenomeni meteo marini e idrodinamici). Al fine di perseguire una corretta gestione e tutela del territorio costiero è necessario tener conto di molteplici parametri naturali, antropici, amministrativi e tecnici che influenzano le tendenze evolutive dei litorali. Come conseguenza della crescente pressione sulle aree costiere, l'equilibrio del relativo sistema ambientale ha causato, in diversi casi, condizioni di degrado che contribuiscono ad innescare fenomeni di erosione costiera.

La Gestione integrata delle zone costiere è uno strumento innovativo riconosciuto dalla legislazione ambientale europea che esprime una strategia d’azione nell’ambito della pianificazione e della gestione integrata delle zone costiere utile per il perseguimento della sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Ultime notizie

Vai a tutte le notizie »


Con nota n. 9705 del 07.05.2019, predisposta a firma congiunta delle DG Ambiente ed Enti Locali, si è voluto richiamare alcuni contenuti degli indirizzi operativi per la gestione dei depositi di posidonia sulle coste (allegato 1) adottati con la Deliberazione 40/13 del 6.7.2016, affinché possa essere traguardato l’auspicato obiettivo della stessa deliberazione di offrire modelli di corretto comportamento ambientale. Sono stati inoltre predisposti i format da utilizzare per la Comunicazione preventiva, successiva e di riposizionamento, che possono essere agevolmente scaricati dal sito.
Sono disponibili e scaricabili le presentazioni dei relatori che hanno partecipato al primo incontro territoriale “Gestione e tutela delle coste” che ha avuto luogo a Pula lo scorso 15 febbraio 2019 nell’ambito del progetto MAREGOT “MAnagement dei Rischi derivanti dall’Erosione costiera e azioni di GOvernance Transfrontaliera”, finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.
Il 15 febbraio 2019 si terrà a Pula, a partire dalle ore 9:00 presso i locali del centro culturale Casa Frau in piazza del popolo, il primo di una serie di incontri territoriali dal titolo "Gestione e tutela delle coste". L’iniziativa è organizzata dall’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna nell’ambito del progetto MAREGOT “MAnagement dei Rischi derivanti dall’Erosione costiera e azioni di GOvernance Transfrontaliera”, Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, per promuovere l’approfondimento e la discussione sui temi della prevenzione e gestione del rischio di erosione costiera.
E’ stato recentemente editato il documento contenente gli atti dell’evento regionale dal titolo “Gestione e tutela delle coste” svolto a Cagliari lo scorso 17 maggio presso la Manifattura tabacchi nell’ambito del progetto MAREGOT “MAnagement dei Rischi derivanti dall’Erosione costiera e azioni di GOvernance Transfrontaliera”, finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.
Su iniziativa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente è stato realizzato un decalogo per la tutela delle spiagge della Sardegna in quattro lingue da diffondere attraverso i social, gli infopoint delle località turistiche e degli aeroporti, gli stabilimenti balneari, le strutture ricettive e con la collaborazione dei comuni costieri, dei parchi e delle aree marine protette. Si tratta di un’iniziativa di informazione e sensibilizzazione rivolta a tutti i fruitori delle spiagge per garantire la tutela delle aree costiere che rafforza le altre azioni di educazione ambientale realizzate dall’Assessorato.