Valutazione di impatto ambientale

 

La Valutazione di Impatto Ambientale è il processo di verifica della compatibilità ambientale di un'opera pubblica o privata. E’ stata introdotta nell'ordinamento comunitario nel 1985 dalla direttiva 85/337/CEE, nel tempo più volte sostituita e modificata, in ultimo dalla direttiva 2014/52/UE del 16 aprile 2014; essa consiste in un processo finalizzato ad individuare, mitigare e compensare eventuali impatti ambientali significativi connessi con la realizzazione di determinati progetti, prima o contestualmente al rilascio delle necessarie autorizzazioni.
Per impatto ambientale si intendono gli effetti significativi, diretti e indiretti, di un progetto, sui seguenti fattori:

  • popolazione e salute umana;
  • biodiversità, con particolare attenzione alle specie e agli habitat protetti in virtù della direttiva 92/43/CEE e della direttiva 2009/147/CE;
  • territorio, suolo, acqua, aria e clima;
  • beni materiali, patrimonio culturale, paesaggio;
  • interazione tra i fattori sopra elencati.

Sono inclusi negli impatti ambientali gli effetti derivanti dalla vulnerabilità del progetto a rischio di gravi incidenti o calamità pertinenti il progetto medesimo.
 

Procedure

Valutazione preliminare
Il Proponente ha la facoltà di richiedere, in qualunque momento, una fase di confronto con il Servizio SVA al fine di definire la portata delle informazioni e il relativo livello di dettaglio degli elaborati progettuali necessari allo svolgimento del procedimento di VIA. A tal fine, il Proponente trasmette, in formato elettronico, una proposta di elaborati progettuali.

Scoping
Il Proponente ha la facoltà di richiedere una fase di consultazione con il Servizio SVA e i soggetti competenti in materia ambientale al fine di definire la portata delle informazioni, il relativo livello di dettaglio e le metodologie da adottare per la predisposizione dello studio di impatto ambientale.

Verifica di assoggettabilità a VIA (Screening)
Lo Screenineg è la procedura da attivare allo scopo di valutare, ove previsto, se determinati progetti di opere o impianti (DGR 45/24 del 27.09.2017, allegato B, art. 2), elencati nell’allegato B alla DGR 45/24 del 27.09.2017, secondo le disposizioni di cui al presente documento ed al Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006; possono avere impatti negativi e significativi sull'ambiente e devono essere sottoposti alla fase di valutazione di impatto ambientale.

Valutazione Impatto Ambientale (VIA)
La valutazione di impatto ambientale (VIA) è il procedimento mediante il quale vengono preventivamente individuati gli effetti sull’ambiente di un progetto, al fine di accertarne la compatibilità ambientale tramite la valutazione degli effetti da esso indotti sull’ambiente, inteso come sistema di relazioni fra fattori antropici, chimico-fisici, climatici, paesaggistici, architettonici, culturali, agricoli ed economici. In particolare le procedure di VIA dei progetti hanno la finalità di proteggere la salute umana, contribuire con un migliore ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento della specie, conservare le capacità di riproduzione dell’ecosistema in quanto risorsa essenziale per la vita, salvaguardare la biodiversità e un’equa distribuzione dei vantaggi connessi all’attività economica.

Procedure di VIA di competenza statale
Nell’ambito dei procedimenti di VIA di competenza statale, ai sensi dell’art. 7bis D.Lgs. 152/2006, la Direzione generale dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente svolge una istruttoria finalizzata alla espressione di un parere, raccogliendo anche i contributi istruttori/osservazioni/pareri formulati dagli altri Assessorati ed Enti Regionali.

Consulta la normativa

Regionale
Circolare sulla Delibera 19/33 del 17 aprile 2018 -Estensione efficacia temporale dei provvedimenti di Verifica/VIA
Delibera 19/33 del 17/04/2018 - Atto di indirizzo interpretativo ed applicativo in materia di estensione dell’efficacia temporale dei provvedimenti di VIA e Verifica
Delibera 53/14 del 28.11.2017 - Individuazione dell’autorità competente nell’ambito del procedimento autorizzatorio unico e proroga del termine di validità del regime transitorio di cui alla deliberazione n. 45/24 del 27.9.2017. D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104
Delibera 45/24 del 2017 -  Direttive per lo svolgimento delle procedure di valutazione di impatto ambientale. D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104 . Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della Legge 9 luglio 2015, n. 114
 

Nazionale
DLgs 152 del 2006 - Norme in materia ambientale
DM del 30 marzo 2015 - Linee guida per la verifica di assoggettabilita' a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome
D.Lgs. n. 104 del 2017  - Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114

Ultime notizie

Vai a tutte le notizie »


Il Servizio SVA informa che è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto relativa al progetto “Centro di deposito, recupero e trattamento di rifiuti speciali” in comune di Portoscuso, proposto dalla Società Sulcis Ambiente Srl.
Il Consorzio Industriale Provinciale Oristanese ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Impianto di Depurazione Consorzio Industriale Provinciale Oristanese. Linea trattamento rifiuti liquidi” nel comune di Santa Giusta.
Il Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna - Gallura ha trasmesso, in data 11 marzo 2019, documentazione contenente la revisione del progetto, che sostituisce integralmente quella precedentemente depositata, relativa all’ “Ampliamento funzionale dell’installazione IPPC consortile sita in località Spiritu Santu Olbia”.
La Società Abbanoa S.p.A., in data 11 marzo 2019, ha depositato degli elaborati aggiornati riguardanti l’attraversamento del fiume Temo relativi al progetto “Adeguamento schema fognario depurativo n° 135 – Bosa Depuratore consortile ID progetto 2006-1050A” e "Adeguamento schema fognario depurativo n°135 – Bosa Collettori ID progetto 2006-1050B”, ubicati nei Comuni di Bosa, Magomadas e Tresnuraghes.
Il Servizio SVA informa che, che con nota n. 5956 del 13 marzo 2019, è stato comunicato alla Società ltalcementi SpA l’esito della Valutazione preliminare di cui all’art. 6 comma 3 delle DGR 45/24 del 2017, relativa alla “Cava di calcare denominata "Su Concali" sita nei Comuni di Samatzai (CA) e Serrenti (SU).”
La Società Solar Italy IX S.r.l ha depositato, in data 19.02.2019, documentazione integrativa volontaria per il progetto “Realizzazione di un impianto per la generazione di energia elettrica da fonte solare fotovoltaica della potenza nominale di 5.07 MWp sito in zona industriale Sologo- Comune di Lula”
La Società IVI Petrolifera ha depositato, il 05 marzo 2018, le controdeduzioni alle osservazioni relative al progetto “Programma integrato di riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale in località Brabau - Torregrande (OR) - ex raffineria Sipsa”, ubicato nel Comune di Oristano”.
Il Servizio SVA informa che è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto relativa al progetto “Santa Margherita di Pula - Opere di ripristino morfologico del tratto di litorale antistante il Forte Village Resort” nel comune di Pula, proposto dalla Società Progetto Esmeralda S.R.L.
La Società Maffei Sarda Silicati S.p.A. ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al “Progetto di coltivazione mineraria e recupero ambientale in agro del Comune di Buddusò (SS), con rinnovo della Concessione Mineraria 'Santa Reparata' nel Comune di Buddusò (SS)”.
Il Servizio SVA informa che, a seguito del completamento della documentazione a marzo 2019, è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto ambientale relativa al progetto “Progetto di completamento lavori estrattivi e recupero ambientale della Cava "La Corte " in Comune di Sassari”, proposto dalla Società Calcestruzzi SpA
La Ditta F.lli Giovanni e Marco Pintus ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Progetto per autorizzazione impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi in località Ospedaletto - zona PIP in agro di Bonorva (SS)”.
La Società ECO RDT Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Progetto di variante per un impianto di stoccaggio e messa in riserva di rifiuti speciali non pericolosi, in località Santa Maria de Aidos in comune di Chiaramonti”
Il Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al progetto “Lavori per la mitigazione del rischio idraulico (TR 50 anni) della Bassa Valle del Coghinas” ubicati nei comuni di S. Maria Coghinas, Viddalba, Valledoria e Badesi.
Il Comune di Sarroch ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Comune di Sarroch - Canale di guardia per la protezione del centro abitato dal rischio idrogeologico.”
Il Servizio SVA informa che, a seguito del completamento della documentazione a febbraio 2019, è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto relativa al progetto “Aggiornamento ampliamento e ripristino di una cava di materiale ad uso civile in agro di Monastir – Località Monte Oladri ", proposto dalla Società DOS Srl.
La Società Ecoserdiana SpA ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al progetto “Piattaforma di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, liquidi e solidi, ubicata in località 'Grogastu' nel comune di Assemini”.
La Società Saline di Mare Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al progetto “Studio di impatto ambientale, progetto di coltivazione e recupero ambientale della concessione mineraria per l’estrazione di minerali di cloruro di sodio e prodotti correlati denominata “Saline di Carloforte” nel Comune di Carloforte (SU)”.
La Società Sulcis Ambiente Srl, in data 12 febbraio 2019, ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al progetto “Centro di deposito, recupero e trattamento di rifiuti speciali” in comune di Portoscuso.
La Società Eurallumina SpA, nei mesi di gennaio e febbraio 2019, ha depositato documentazione integrativa volontaria relativa al progetto “Progetto di ammodernamento della raffineria di produzione di allumina ubicata nel comune di Portoscuso, Z.I. Portovesme (CI)”.
La Società Steni Ambiente Srl ha depositato, nel mese di febbraio 2019, documentazione integrativa relativa al progetto “Aumento delle quantità trattabili in impianto di compostaggio", ubicato in località “Naseddu” nel comune di Arzachena.