Valutazione di impatto ambientale

 

La valutazione dell'impatto ambientale (VIA) individua, descrive e valuta, in modo appropriato, per ciascun caso particolare, gli effetti significativi, diretti e indiretti, di un progetto sui seguenti fattori:
a) popolazione e salute umana;
b) biodiversità, con particolare attenzione alle specie e agli habitat protetti in virtù della direttiva 92/43/CEE e della direttiva 2009/147/CE;
c) territorio, suolo, acqua, aria e clima;
d) beni materiali, patrimonio culturale, paesaggio;
e) interazione tra i fattori di cui alle lettere da a) a d).

Fra gli effetti di cui al paragrafo precedente su tali fattori ivi enunciati rientrano gli effetti previsti derivanti dalla vulnerabilità del progetto a rischi di gravi incidenti e/o calamità che sono pertinenti al progetto in questione.

La finalità è proteggere la salute umana, contribuire con un migliore ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento delle specie e conservare la capacità di riproduzione dell’ecosistema.
Nell’ottica dell’azione preventiva, essa si configura quale strumento di supporto alla decisione circa l’autorizzazione alla realizzazione di una determinata opera.

Procedure

  •  verifica di assoggettabilità: è la procedura che viene attivata allo scopo di valutare, ove previsto, se determinati progetti possono avere un impatto significativo e negativo sull’ambiente e devono essere sottoposti alla fase di valutazione di impatto ambientale. Si conclude con un provvedimento obbligatorio e vincolante (Deliberazione di Giunta Regionale);
  • scoping: è la una fase di consultazione che il proponente può attivare al fine di definire la portata delle informazioni da includere nello studio di impatto ambientale, il relativo livello di dettaglio e le metodologie da adottare. Si conclude con un parere sulle condizioni per l'elaborazione del progetto e dello studio di impatto ambientale (nota conclusiva SVA);
  • valutazione di impatto ambientale (VIA): è la procedura finalizzata ad accertare la compatibilità ambientale di un determinato progetto. Si conclude con un provvedimento obbligatorio e vincolante (Deliberazione di Giunta Regionale).

La normativa definisce le tipologie e le caratteristiche dei progetti di opere ed interventi che debbono essere sottoposti alla valutazione, le specifiche procedure da applicare, i soggetti istituzionali competenti a svolgerle e le modalità di partecipazione dei cittadini ai processi decisionali.

Consulta la normativa
DLgs 152 del 2006 - Norme in materia ambientale
DGR 34/33 del 2012 - Direttive per lo svolgimento delle procedure di valutazione ambientale
DM del 30 marzo 2015 - Linee guida per la verifica di assoggettabilita' a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome
D.Lgs. n. 104 del 2017  - Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114
Delibera 45/24 del 2017 -  Direttive per lo svolgimento delle procedure di valutazione di impatto ambientale. D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104.

Ultime notizie

La Società Diana Orlando Srl ha depositato documentazione integrativa volontaria relativa al progetto relativa al progetto “Rinnovo con variante, di autorizzazione di un impianto di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi in loc. “Calamarras” – Serrenti”.
La Società CMM Srl ha depositato documentazione integrativa relativa al progetto relativa al progetto “Impianto di produzione di conglomerati bituminosi, operazioni di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi derivanti dalla attività di scarifica del manto stradale mediante fresatura a freddo” nei Comuni di Abbasanta e Norbello (OR).
La Società EcoCentroSardegna Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Ampliamento dell’impianto per il recupero di rifiuti non pericolosi da autorizzare ai sensi dell’art. 208 della parte IV del D.Lgs. 152/2006” in comune di Bolotana.
Il Consorzio Industriale Provinciale Carbonia-Iglesias – SICIP ha depositato, il 11 gennaio 2018, documentazione volontaria relativa al progetto “Appalto per la progettazione esecutiva, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di gara, e l’esecuzione dei lavori di bonifica del bacino portuale e dragaggio dei fondali antistanti la banchina est nel porto industriale di Portovesme – 1° lotto” in Comune di Portoscuso.
La Società EKOSARDA Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Autorizzazione all’esercizio dell’attività di cava” per materiali di cui all’articolo 2 comm. 1 punti B e C - L.R. 30/89 « Argille e Vulcaniti» denominata “Monserrato” Località “Su Girì de sa Murta” in comune di S. Giovanni Suergiu.
La Società Eurallumina Spa ha depositato, il 21 dicembre 2017, ulteriore documentazione volontaria di chiarimento e completamento, relativa al progetto “Progetto di ammodernamento della raffineria di produzione di allumina ubicata nel Comune di Portoscuso, ZI Portovesme (CI)”.
La Società Guido Ruggiu Srl ha depositato documentazione integrativa volontaria relativa al progetto relativa al progetto “Ampliamento della cava in località “Bia de Tramatza”, comune di Solarussa”.
La Società SARDAREC Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Realizzazione di un impianto di recupero per rifiuti urbani e speciali non pericolosi” in comune di Nuraminis.
La Società Se Trand Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Modifica sostanziale impianto IPPC S.E. Trand di Settimo San Pietro”.
La Società RWM Italia SpA ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il progetto “Realizzazione del nuovo campo prove R140” nel Comune di Domusnovas. La relativa documentazione è in corso di acquisizione anche ai fini della pubblicazione.
La Società Calcestruzzi Spa ha depositato documentazione integrativa volontaria relativa al progetto “Impianto per la produzione di calcestruzzo preconfezionato tipo -Misto Cemento- Loc. Cappeddu Corrus – strada vicinale “Su Loi Tanca Nissa” - Nuova S.S. 195 “Sulcitana”, tratto Cagliari – Pula”, in Comune di Capoterra.
La Società Portovesme S.r.l. ha depositato, presso il Servizio delle valutazioni ambientali (SVA) dell'Assessorato regionale della Difesa dell'ambiente, l’istanza di Valutazione di impatto ambientale (VIA), corredata della relativa documentazione, per il progetto “Realizzazione del decimo argine della discarica di Genna Luas e conseguente aumento della capacità massima abbancabile” nei Comuni di Iglesias e Carbonia.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “ENI Progetto Italia Impianto Fotovoltaico 31 MWp - Comune di Porto Torres (SS)”, proposto dalla Società Società ENI SpA.
La Società STC Carni Srl ha depositato presso il Servizio delle valutazioni ambientali (SVA) dell'Assessorato regionale della Difesa dell'ambiente lo Studio preliminare ambientale relativo al progetto “Realizzazione di un centro commerciale in comune di Lanusei e Ilbono”.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute le controdeduzioni alle osservazioni depositate nel mese di novembre 2017 per il progetto “Realizzazione della nuova discarica di Genna Luas della Portovesme Srl ubicata nei territori dei comuni di Iglesias e Carbonia”, proposto dalla Società Portovesme Srl .
La Società Abbanoa SpA ha depositato, a novembre 2017, documentazione contenente un adeguamento progettuale relativo al “Adeguamento schema fognario depurativo n° 135 – Bosa Depuratore consortile ID progetto 2006-1050A” e "Adeguamento schema fognario depurativo n°135 – Bosa Collettori ID progetto 2006-1050B”, ubicati nei Comuni di Bosa, Magomadas e Tresnuraghes, nella Provincia di Oristano”. La pubblicazione è stata effettuata nel quotidiano L’Unione Sarda in data 25 novembre 2017.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle ulteriori osservazioni per il progetto “Realizzazione della nuova discarica di Genna Luas della Portovesme Srl ubicata nei territori dei comuni di Iglesias e Carbonia” e che la Società Portovesme Srl ha trasmesso le controdeduzioni alle osservazioni pervenute nel mese di ottobre 2017.
Il Servizio SVA informa che è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto relativa al progetto “Appalto per la progettazione esecutiva, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di gara, e l’esecuzione dei lavori di bonifica del bacino portuale e dragaggio dei fondali antistanti la banchina est nel porto industriale di Portovesme – 1° lotto” in Comune di Portoscuso”, proposto dal Consorzio Industriale Provinciale Carbonia-Iglesias – SICIP
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “ENI Progetto Italia Impianto Fotovoltaico 31 MWp - Comune di Porto Torres (SS)”, proposto dalla Società Società ENI SpA.
E’ stata depositata l’istanza relativa al procedimento di valutazione di impatto ambientale per il progetto “Richiesta di autorizzazione all’emungimento dal nuovo pozzo nella concessione mineraria “Fonte Caddas” in Comune di Fordongianus. Il progetto e lo studio di impatto ambientale sono depositati presso il Servizio delle valutazioni ambientali (SVA) dell'Assessorato regionale della Difesa dell'ambiente.
Tutte le novità »