Siti contaminati

 

Rappresenta una priorità della difesa dell'ambiente e della tutela della salute dei cittadini. Si tratta, per la gran parte, di aree cosiddette "di interesse nazionale" e perciò di competenza del Ministero dell'Ambiente, col quale si sta dialogando per attivare strumenti straordinari la realizzazione degli interventi prioritari.

 

Ultime notizie

Vai a tutte le notizie »


Doppio provvedimento, dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessora della difesa dell’Ambiente Donatella Spano, in tema di amianto. L’Esecutivo ha approvato il Programma degli interventi inerenti il “Piano regionale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente per la difesa dai pericoli derivanti dall’amianto”, per quanto riguarda l’annualità 2018. La somma complessiva di 3 milioni di euro è stata ripartita fra le province di Sassari, Nuoro, Città Metropolitana di Cagliari, Sud Sardegna e Oristano, per la concessione di contributi ai privati per interventi di bonifica da amianto nei propri immobili.La Giunta ha inoltre dato il via libera alla programmazione della spesa di 1 milione e 767 mila euro per le attività di bonifica e rimozione dell'amianto da aree e strutture pubbliche in stato di abbandono in Sardegna, con particolare riguardo alle amministrazioni locali e loro consorzi, alle scuole, nonché alle aree naturali protette.
Il Servizio Valutazioni Ambientali dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente informa che il Servizio Tutela dell’Atmosfera e del Territorio, in conformità a quanto stabilito dall’art. 13 della D.G.R. 34/33 del 07.08.2012, ha reso noto il calendario degli incontri previsti nell’ambito della procedura di VAS, finalizzati ad illustrare i contenuti del Piano regionale di gestione dei rifiuti – sezione bonifica delle aree contaminate e del relativo rapporto ambientale, adottati dalla Giunta Regionale con Deliberazione n. 38/34 del 24/07/2018.
L'Assessore della Difesa dell'Ambiente riferisce che l'art. 196 comma 1, lettera a) del D.Lgs. n. 152 del 2006 attribuisce alle Regioni la competenza per “la predisposizione, l'adozione e l'aggiornamento, sentite le province, i comuni e l'Autorità d'ambito, dei piani regionali di gestione dei rifiuti. Considerato il tempo trascorso rispetto alla prima approvazione della sezione relativa alla bonifica delle aree inquinate, l'Assessore comunica che il competente Servizio dell'Assessorato della Difesa dell'Ambiente ha predisposto l'aggiornamento del Piano Regionale Bonifica Siti Inquinati.L'obiettivo generale del Piano è quello di recuperare i siti, in modo che gli stessi possano essere restituiti agli usi legittimi con un rischio minimo, e di ottimizzare le scarse risorse in gioco.
La Giunta regionale, in ottemperanza a quanto previsto dall’art.2 della Legge regionale 16 dicembre 2005, n. 22, con deliberazione n. 66/29 del 23.12.2015 ha approvato il Piano regionale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto, il relativo Rapporto Sintesi non tecnica.