Valutazione di impatto ambientale

 

La Valutazione di Impatto Ambientale è il processo di verifica della compatibilità ambientale di un'opera pubblica o privata. E’ stata introdotta nell'ordinamento comunitario nel 1985 dalla direttiva 85/337/CEE, nel tempo più volte sostituita e modificata, in ultimo dalla direttiva 2014/52/UE del 16 aprile 2014; essa consiste in un processo finalizzato ad individuare, mitigare e compensare eventuali impatti ambientali significativi connessi con la realizzazione di determinati progetti, prima o contestualmente al rilascio delle necessarie autorizzazioni.
Per impatto ambientale si intendono gli effetti significativi, diretti e indiretti, di un progetto, sui seguenti fattori:

  • popolazione e salute umana;
  • biodiversità, con particolare attenzione alle specie e agli habitat protetti in virtù della direttiva 92/43/CEE e della direttiva 2009/147/CE;
  • territorio, suolo, acqua, aria e clima;
  • beni materiali, patrimonio culturale, paesaggio;
  • interazione tra i fattori sopra elencati.

Sono inclusi negli impatti ambientali gli effetti derivanti dalla vulnerabilità del progetto a rischio di gravi incidenti o calamità pertinenti il progetto medesimo.
 

Procedure

Valutazione preliminare
Il Proponente ha la facoltà di richiedere, in qualunque momento, una fase di confronto con il Servizio SVA al fine di definire la portata delle informazioni e il relativo livello di dettaglio degli elaborati progettuali necessari allo svolgimento del procedimento di VIA. A tal fine, il Proponente trasmette, in formato elettronico, una proposta di elaborati progettuali.

Scoping
Il Proponente ha la facoltà di richiedere una fase di consultazione con il Servizio SVA e i soggetti competenti in materia ambientale al fine di definire la portata delle informazioni, il relativo livello di dettaglio e le metodologie da adottare per la predisposizione dello studio di impatto ambientale.

Verifica di assoggettabilità a VIA (Screening)
Lo Screenineg è la procedura da attivare allo scopo di valutare, ove previsto, se determinati progetti di opere o impianti (DGR 45/24 del 27.09.2017, allegato B, art. 2), elencati nell’allegato B alla DGR 45/24 del 27.09.2017, secondo le disposizioni di cui al presente documento ed al Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006; possono avere impatti negativi e significativi sull'ambiente e devono essere sottoposti alla fase di valutazione di impatto ambientale.

Valutazione Impatto Ambientale (VIA)
La valutazione di impatto ambientale (VIA) è il procedimento mediante il quale vengono preventivamente individuati gli effetti sull’ambiente di un progetto, al fine di accertarne la compatibilità ambientale tramite la valutazione degli effetti da esso indotti sull’ambiente, inteso come sistema di relazioni fra fattori antropici, chimico-fisici, climatici, paesaggistici, architettonici, culturali, agricoli ed economici. In particolare le procedure di VIA dei progetti hanno la finalità di proteggere la salute umana, contribuire con un migliore ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento della specie, conservare le capacità di riproduzione dell’ecosistema in quanto risorsa essenziale per la vita, salvaguardare la biodiversità e un’equa distribuzione dei vantaggi connessi all’attività economica.

Procedure di VIA di competenza statale
Nell’ambito dei procedimenti di VIA di competenza statale, ai sensi dell’art. 7bis D.Lgs. 152/2006, la Direzione generale dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente svolge una istruttoria finalizzata alla espressione di un parere, raccogliendo anche i contributi istruttori/osservazioni/pareri formulati dagli altri Assessorati ed Enti Regionali.

Consulta la normativa

Regionale
Circolare sulla Delibera 19/33 del 17 aprile 2018 -Estensione efficacia temporale dei provvedimenti di Verifica/VIA
Delibera 19/33 del 17/04/2018 - Atto di indirizzo interpretativo ed applicativo in materia di estensione dell’efficacia temporale dei provvedimenti di VIA e Verifica
Delibera 53/14 del 28.11.2017 - Individuazione dell’autorità competente nell’ambito del procedimento autorizzatorio unico e proroga del termine di validità del regime transitorio di cui alla deliberazione n. 45/24 del 27.9.2017. D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104
Delibera 45/24 del 2017 -  Direttive per lo svolgimento delle procedure di valutazione di impatto ambientale. D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104 . Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della Legge 9 luglio 2015, n. 114
 

Nazionale
DLgs 152 del 2006 - Norme in materia ambientale
DM del 30 marzo 2015 - Linee guida per la verifica di assoggettabilita' a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome
D.Lgs. n. 104 del 2017  - Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114

Ultime notizie

Vai a tutte le notizie »


La Società Sulcis Ambiente Srl, in data 12 febbraio 2019, ha depositato l’istanza relativa al procedimento di VIA relativa al progetto “Centro di deposito, recupero e trattamento di rifiuti speciali” in comune di Portoscuso.
La Società Eurallumina SpA, nei mesi di gennaio e febbraio 2019, ha depositato documentazione integrativa volontaria relativa al progetto “Progetto di ammodernamento della raffineria di produzione di allumina ubicata nel comune di Portoscuso, Z.I. Portovesme (CI)”.
La Società Steni Ambiente Srl ha depositato, nel mese di febbraio 2019, documentazione integrativa relativa al progetto “Aumento delle quantità trattabili in impianto di compostaggio", ubicato in località “Naseddu” nel comune di Arzachena.
La Società SVIMISA SpA ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Variante al progetto di coltivazione della Miniera denominata Mulino Falzu in località Planu San Pietro nel comune di Ardara.”
La Società Fluorsid SpA ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Riesame complessivo dell’Autorizzazione integrata ambientale (AIA) rilasciata con decreto GAB-DEC-2011-233 del 12 novembre 2011 alla Società Fluorsid Spa per l’esercizio dell’impianto chimico situato nel comune di Assemini.”
Il Comune di Sassari, in data 14 febbraio 2019, ha depositato documentazione integrativa relativa al progetto "Incremento delle volumetrie autorizzate della discarica di Scala Erre in comune di Sassari.
La Società C.M.I. Srl ha depositato, in data 31 gennaio 2019, la TAV.02 INTERVENTI ED AFFIORAMENTI_integrazione_bis, che sostituisce quella precedentemente depositata, relativa al progetto “Permesso di ricerca mineraria per bentonite e argille smectiche denominato “Corona Menta” in agro del Comune di Thiesi”.
La Eredi Salvatore Manghina Srl ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Progetto finalizzato al recupero e riqualificazione ambientale delle aree dell'esercizio di cava storica di roccia vulcanica "trachiandesite basaltica" con valorizzazione del giacimento residuo denominato 'BADDE IA' - Comune di Ploaghe (SS).”
Il Servizio SVA informa che, nel mese di gennaio 2019, sono pervenute le Osservazioni del Comune di Olzai per il progetto “Concessione Mineraria S. Angelo di Olzai” (NU), ricadente anche nel comune di Sarule, proposto dalla Società Maffei Sarda Silicati SpA.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “Programma integrato di riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale in località Brabau - Torregrande (OR) - ex raffineria Sipsa” ubicato nel Comune di Oristano, proposto dalla Società IVI Petrolifera. Inoltre, la Società IVI Petrolifera ha depositato, il 18 gennaio 2018, le controdeduzioni alle osservazioni del Gruppo di intervento giuridico (GRIG) presentate a settembre 2011.
La Società Società Buzzi Unicem ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA ‘postuma’ per il “Attività di Recupero di rifiuti speciali non pericolosi tramite operazioni R5 e R13” nel Comune di Siniscola”.
La Società CA.MA.C. S.r.l. ha depositato l’istanza di Scoping per il “Ampliamento “Discarica di rifiuti inerti da demolizione” sita nel comune di Alghero (SS) in località Monte Doglia della CA.MA.C. S.r.l.”
La Società C.M.I. Srl ha depositato, nel mese di gennaio 2019, documentazione integrativa volontaria per il progetto “Permesso di ricerca mineraria per bentonite e argille smectiche denominato “Corona Menta” in agro del Comune di Thiesi”.
La Società ICA - Inerti Calcarei SRL ha depositato l’istanza relativa al procedimento di Verifica di assoggettabilità alla VIA per il “Progetto di un impianto per il recupero rifiuti inerti in un’area sita in località Costa faccia a bidda nel Comune di Segariu”.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “Concessione Mineraria S. Angelo di Olzai” (NU), ricadente anche nel comune di Sarule, proposto dalla Società Maffei Sarda Silicati SpA.
Il Servizio SVA informa che, a seguito del completamento della documentazione a gennaio 2019, è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto ambientale relativa al progetto “Progetto di lottizzazione in variante comparto "F", sito in località Li Lieri, Comune di Tempio Pausania (SS)”, proposto dal Nuovo Consorzio Li Lieri.
Il Servizio SVA informa che è stato pubblicato l’avviso pubblico di avvio della procedura di valutazione di impatto ambientale relativa al progetto “Ampliamento ad Ovest della Discarica per Rifiuti Speciali Non Pericolosi della Carbosulcis S.p.A.”, ricadente nei Comuni di Carbonia e Gonnesa e anche Portoscuso per potenziale interesse transito mezzi, proposto dalla Società Carbosulcis S.p.A.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “Concessione Mineraria S. Angelo di Olzai” (NU), ricadente anche nel comune di Sarule, proposto dalla Società Maffei Sarda Silicati SpA.
Il Servizio SVA informa che sono pervenute delle Osservazioni per il progetto “Concessione Mineraria S. Angelo di Olzai” (NU), ricadente anche nel comune di Sarule, proposto dalla Società Maffei Sarda Silicati SpA.
La Società NewG ha depositato, nel mese di dicembre 2018, documentazione integrativa volontaria per il progetto “Deposito costiero gasolio in località Tortolì/Arbatax”.